Alimentazione Gatto - Blog - Categorie Prodotti - Coccole & Fusa - Eshop - Negozio online per Gatti - Milano - Prodotti Animali - Prodotti Gatti

Conoscere il gatto: l’alimentazione

Il gatto è un carnivoro molto esigente. La natura lo ha dotato della dentatura adatta a soddisfare i suoi gusti che sono piuttosto difficili.

La sua alimentazione richiede una grande quantità di proteine, soprattutto di origine animale. Infatti il micio solitamente è attratto da carne di pollo, cavallo, manzo, maiale, pesce, frattaglie (ama particolarmente il fegato, che però va somministrato con cautela per evitare i rischi di un’ipervitaminosi A). Le sue preferenze alimentari sono innate e sono legate alle caratteristiche fisiologiche e anatomiche.

Tuttavia, anche gli alimenti di origine vegetale, soprattutto la verdura, sebbene non rientrino nei gusti del micio, sono di fondamentale importanza per la sua salute, perciò è bene abituarlo fin da piccolo ad un’alimentazione sana ed equilibrata. Offrire una dieta a base di sola carne o pesce significa non fornire all’animale tutti gli elementi nutritivi di cui ha bisogno.

Attenzione solo a cereali e carboidrati, oltre che agli zuccheri. Il gatto infatti non è dotato di enzimi per la digestione di questi alimenti che quindi sono per lui di lenta digestione e sono da limitare.

  • La sua alimentazione richiede una grande quantità di proteine

  • Abituarlo fin da piccolo ad un’alimentazione sana ed equilibrata

Cibo secco o umido?

Per i suoi gusti naturali, il gatto è orientato verso alimenti umidi e tiepidi a base di carne. Preferisce quella cruda a quella cotta (mangia comunque molto volentieri anche quest’ultima), ma non è consigliabile nutrirlo con carne cruda, dato che è il veicolo principale con cui i mici contraggono la toxoplasmosi, la salmonella e diverse malattie pericolose. Per potergli dare la carne cruda dovremmo essere dotati di abbattitore, il solo surgelatore non basta.

I gatti, da veri buongustai, sono molto sensibili alla presentazione dei piatti: i pasti serviti in piccoli bocconcini sono preferiti rispetto a impasti molli o informi, perché evitano loro di sporcarsi labbra e baffi. Inoltre la ciotola (da preferire in ceramica o in acciaio, perché la plastica trattiene gli odori dei pasti precedenti) deve essere sempre pulita e mai collocata vicino alla cassetta igienica: il micio, attento alla pulizia e anche un po’ schizzinoso, potrebbe non mangiare!

Attenzione anche al latte! Al gatto piace molto ma non è in grado di digerrirlo bene e può provocare qualche problema digestivo. I formaggi, invece, sono ben tollerati ma vanno dati con parsimonia vista la quantità di grassi presenti.

I gatti, da veri buongustai, sono molto sensibili alla presentazione dei piatti: i pasti serviti in piccoli bocconcini sono preferiti rispetto a impasti molli o informi, perché evitano loro di sporcarsi labbra e baffi.

Una dieta equilibrata

Si consiglia quindi una dieta equilibrata che comporti sia cibo umido che secco. Il cibo umido deve essere di marche selezionate, povere di conservanti, glutammati, appetizzanti, ecc. Da preferire i cibi grain free.

Meglio far fare al gatto 4 o più piccoli pasti al di di cibo umido e lasciare il secco sempre a disposizione insieme all’acqua che deve essere fresca, cambiata tutti i giorni e in estate anche due volte al giorno.

Se l’alimentazione dell’animale è equilibrata, anche la sua salute ne trarrà giovamento. I cibi delle migliori marche contengono anche quegli amminoacidi che i piccoli felini non sono in grado di sintetizzare: la taurina e l’arginina. Sono amminoacidi essenziali, e devono essere presenti nella dieta del gatto.

Una loro carenza può essere la causa di malattie oculari o cardiache (carenza di taurina), o di un’intossicazione ammoniacale acuta (aumento del livello di ammoniaca nell’organismo).

Se, invece, l’alimentazione del gatto è squilibrata, avrà la tendenza a mangiare di più per compensare le carenze nutritive. Questo comportamento alimentare può essergli nocivo: obesità e bulimia non sono novità e parecchi gatti ne soffrono. Pertanto, è importante che l’alimentazione sia sempre adeguata al fabbisogno dell’animale.

Si possono dare a volte cibi semplici come pollo o pesce bollito ma questi non devono andare a sostituire alimenti più completi.

Articoli dal Blog

Categorie Blog

Tag

Prodotti

Categorie prodotto

Carrello Prodotti

Hai Trovato ciò che Cercavi?

Abbiamo sempre nuovi prodotti da inserire nel nostro Pet Shop, se stai cercando qualcosa in particolare contattaci, cercheremo di soddisfare i tuoi desideri!

CHIEDI A NOI